Hockey Femminile Lorenzoni

Campioni d'Italia Indoor 2017/2018
Campioni d'Italia Prato 2017/2018
H.F. LORENZONI - Anno di fondazione 1967 - Società Medaglia di
Bronzo al merito sportivo 1990 - 16 Scudetti Prato - 18 Scudetti
Indoor - 8 Coppe Italia - 9 Scudetti Ragazze - 4 Scudetti Allieve
Vai ai contenuti
Archivio 2017-2018

"Articolo Hockey"

SERIEA1: RUGGITO LORENZONI, LE NEROTURCHESI STENDONO IL PISA E
VOLANO IN TESTA ALLA CLASSIFICA
C'è una scena nel film Jurassic Park che mi dà i brividi ogni volta che riguardo il meraviglioso film di Steven Spielberg tratto dal romanzo di Michael Crichton.
La jeep dei visitatori si ferma accanto al recinto del T-Rex ma del predatore preistorico non c'è traccia.
I proprietari del parco provano ad attirarlo con una capretta ma non è nella natura del tirannosauro essere nutrito, il tirannosauro vuole cacciare.
Da quel momento e per una serie di eventi collaterali il dinosauro si libera delle proprie catene, esce dal proprio recinto, divora la capretta e anche qualche visitatore.
Si è ripreso il proprio posto: dominatore della natura circostante.
E quasi a voler confermare questo ritorno emette un ruggito devastante.
Ecco, io ieri le ho sentite le predatrici neroturchesi ruggire per essere tornate là dove dovrebbero stare: in vetta.
Pisa - Per il big match della sesta giornata Lali Rivero deve rinunciare a Francesca Fabro fermata all'ultimo momento dalla febbre alta.
Le neroturchesi si presentano in Toscana cariche mentalmente, molto ambiziose e desiderose di dimostrare di essere tornate la squadra da battere che per anni ha dominato il panorama hockeistico italiano.
Le braidesi cominciano fortissimo: pronti via ed arriva un corto, il tiro di Hueras finisce però fuori di poco.
Il Pisa prova a rispondere con una manovra avvolgente ma la Lorenzoni chiude gli spazi e le padrone di casa non trovano sbocchi offensivi. Dall'altra parte la Lorenzoni spaventa ancora al retroguardia del Cus: palla lunga di Huertas per Savenko, assist di quest'ultima per Tosco che scalda i guantoni di Chirico. Arriva un secondo corto a testimonianza del predominio territoriale delle nostre ma l'azione si conclude in un nulla di fatto. E' ancora Huertas a sfiorare la rete al termine di una meravigliosa azione personale ma ancora la pallina non entra. E' però il preludio alla rete del vantaggio: ancora Savenko dialoga con Tosco travolta da Chirico in uscita, la nuova numero 10 riesce però ad appoggiare ad Alessia Anania che insacca. Passano pochi minuti e Tosco raddoppia al termine di una bellissima azione personale dove mette Chirico a sedere e appoggia in porta.
La Lorenzoni non si ferma: serie di batti e ribatti in area e pallina di nuovo sul bastone di Tosco: parte una parabola imprendibile per il portiere del Pisa e tre a zero. Stra-me-ri-ta-to.
Se davanti siamo una macchina del goal, dietro siamo una corazzata. Non passa niente di niente, e quando il Pisa conquista dei corti in porta c'è una super Sorial a dire di no alle specialiste avversarie. Il primo tempo si chiude con un quasi goal di Savenko ben servita da Rivero.
Si ricomincia e la Lorenzoni riparte dove era rimasta, all'attacco. Le braidesi conquistano subito un corto che potrebbe tagliare le gambe al Pisa ma la pallina non entra. Sulla ripartenza il Pisa trova con Taglioli la rete della bandiera.
La Lorenzoni di oggi non ha però l'intenzione di farsi rimontare. Le neroturchesi tornano subito in avanti ed è ancora Stefy Tosco ad impegnare Chirico con un bel rovescio. Huertas parte da dietro si beve mezzo Pisa, dribbla anche il portiere e lascia a Rivero al gioia del quarto goal.
Le toscane ci provano su corto ma vanno a sbattere su Huertas prima e su Carletti poi, dall'altra parte Savenko sfiora due reti ben servita da Tosco. E' una sinfonia braidese che si chiude con il triplice fischio della coppia arbitrale.
Vittoria, primato in solitaria, miglior attacco, miglior difesa, miglior cannoniere.

Si chiude così il girone di andata della Lorenzoni: domenica prossima le neroturchesi non giocheranno l'ultima sfida contro la Capitolina, rinviata in primavera su richiesta della formazione romana. Qualunque sarà il risultato del Pisa, impegnato a Cagliari contro l'Amsicora, la Lorenzoni rimarrà prima in classifica. Una bellissima istantanea, che si somma agli splendidi risultati delle giovanili. Under 18 ed under 14 sono ad un passo dalle finali nazionali di categoria, bene nel gioco ma sfortunata nei risultati l'under 21. In primavera sarà poi la volta di under 12 ed under 16. Un bellissimo presente ed un futuro promettente.
PS: la gag della maglietta.
Stefy Tosco è spesso vittima degli scherzi delle compagne, ed è successo anche ieri.
Sono arrivate le nuove, bellissime, divise.
Per qualche giorno le ragazze sono rimaste indecise se utilizzarle per il big match o attaccarsi alla scaramanzia e rimandare l'esordio delle magliette all'indoor.
Venerdì la decisione: magliette nuove!
Si arriva a Pisa e tutte le ragazze, vittima esclusa, sfoggiano la vecchia divisa.
Tosco ovviamente non ha la maglia con sè e viene presa dal panico: dopo pochi attimi le compagne scoppiano in una fragorosa risata.
Tutto finito? Assolutamente no. Elena Carletti avrebbe dovuto portare in borsa anche la maglia di Simona Berrino.
Quando Berrino chiede a Carletti la propria maglietti questa sbianca: l'ha dimenticata, e non è uno scherzo.
Per fortuna Monteleone, ancora ai box per i postumi di un piccolo intervento, ha la propria divisa: Berrino gioca con la divisa di Monteleone.
Si tornerà a parlare di scaramanzia? Vedremo....
Comunicato Stampa Hf Lorenzoni
(Nella foto la festa delle ragazze a fine partita)
--
Stefano Villa
+39 348 7437749
 

Condividi questo articolo:


Torna ai contenuti