Hockey Femminile Lorenzoni

Campioni d'Italia Indoor 2017/2018
Campioni d'Italia Prato 2017/2018
H.F. LORENZONI - Anno di fondazione 1967 - Società Medaglia di
Bronzo al merito sportivo 1990 - 16 Scudetti Prato - 18 Scudetti
Indoor - 8 Coppe Italia - 9 Scudetti Ragazze - 4 Scudetti Allieve
Vai ai contenuti
Archivio 2017-2018

"Articolo Hockey"

LORENZONI IN PARADISO: LE BRAIDESI ALZANO LA SUPERCOPPA E AGGUANTANO IL POKER.
GIOIE DALL'ACCADEMIA NAZIONALE
daieh noisiamolalorenzoni brancabrancabranca siamonoi siamosemprenoi siamoancoranoi quattrovoltenoi poker
Il poker! Allora esiste il poker!
LA Lorenzoni porta a casa il quarto successo stagionale.
Un record assoluto spedisce ancora una volta la squadra braidese nella storia dell'hockey su prato.
LE neroturchesi hanno monopolizzato la stagione conquistando lo scudetto indoor, lo scudetto prato, la Coppa Italia e la nuovissima supercoppa italiana, portando a casa tutto quello che c'era da portare. Se a questi successi si aggiungono le sei medaglie giovanili (due ori, due argenti e due bronzi) la ricetta per la stagione perfetta è servita.
Roma - la Loreznoni aveva proprio voglia di vincerla, questa Supercoppa. Talmente voglia che le ragazze hanno preso il treno prima del previsto, talmente voglia che dopo 25 secondi erano già in vantaggio. La partita contro il Pisa è stata dominata in lungo ed in largo dalle ragazze di Lali Rivero che, complice una straripante Stefania Tosco autrice di una tripletta, hanno chiuso la gara con l'ennesimo 4 a 1 che non ammette repliche.
Manca Sorial ma Mortarino la sostituisce alla grandissima.
Pronti via, dicevamo, e la Lorenzoni passa in vantaggio: Anania recupera un'importante pallina in attacco e smarca Savenko che vede la compagna di mille successi libera in area. Assist al bacio e prima rete di Tosco.

Il Pisa ci prova su corto ed al secondo tentativo fa centro pareggiando i conti.
Ma è un fuoco di paglia.
Huertas semina il panico fra le avversarie ma il suo rovescio è parato da Chirico.
Il portiere della nazionale però nulla può sul reverse di Tosco che al termine di una bella azione personale entra in area ed insacca la rete del due a uno con cui si va al riposo.
Nell'intervallo le nostre sono in effervescenza: vogliono vincerla, vogliono assolutamente portarla a casa.
Si ricomincia ed è un assolo neroturchese: Chirico dice di no ai corti di Huertas e Tosco, poi è ancora la bomber braidese a servire Monteleone che impegna il numero 1 cussino, sulla respinta Vyhanyaylo manca di un niente il tap-in. Il goal è nell'aria infatti a 10 dalla fine Savenko innesca ancora Tosco che batte ancora Chirico, questa volta con un drive di dritto. Hat-trick per lei e meritatissima targa come miglior giocatrice del torneo.
La partita non è finita e c'è ancora il tempo per la rete del 4 a 1 di Savenko che trova la bella deviazione su corto di Huertas.
Quattro goal per quattro successi figli di una stagione unica, figli di un gruppo solidissimo trascinato dalle "veterane" che hanno saputo sacrificarsi ed insieme aiutare a crescere le nostre giovani promesse, preparandole per un domani ancora ricco di successi.
Non solo successi per la prima squadra: soddisfazioni sono arrivate anche dalle più giovani ragazze Braidesi che hanno partecipato al Contest dell'accademia nazionale di hockey, un torneo tra le cinque aree nazionali che presentavano a Roma le migliori speranze dell' hockey italiano.
La Lorenzoni presentava ben nove atlete al contest risultando una delle società più rappresentate: Alessia Anania e Alkmina Pajtesa erano schierate nelle file dell'accademia S.Ughetto mentre Sara Clarelli, Marta Nicodimovich, Erica Simondi, Martina ed Alessia Brunetti, Rebecca Piccolo e Ilaria Mileto sono state date in prestito all'accademia Puglisi che rappresentava la Sicilia, che ha portato a Roma solo due atlete.
Alla guida tecnica dell'Accademia Ughetto c'era poi Massimo Anania, allenatore del settore giovanile della Lorenzoni.
Il torneo si è concluso con la vittoria finale proprio dell'Accademia Ughetto davanti alla forte rappresentativa intitolata a Mario Steffenel che riuniva le ragazze della Lombardia, Trentino, Veneto e Toscana. Un ottimo quarto posto per le nostre "Siciliane" che hanno contribuito in modo determinante al buon risultato ottenuto dimostrando anche ottime individualità apprezzate dal folto pubblico presente alla manifestazione.
Un altro successo quindi per la scuola Lorenzoni, che quest'anno, oltre al fantastico poker della prima squadra, ha portato alle finali nazionali tutte e sei le squadre impegnate nei vari campionati, ottenendo due scudetti con la U14, due secondi e due terzi posti con U16 e U18, ha conquistato per il secondo anno consecutivo l'accesso alla finale nazionale del torneo Coni che ci permetterà di difendere il titolo conquistato a Senigallia lo scorso anno e ha concluso con una vittoria di prestigio per il tecnico Massimo Anania e alcune sue ragazze il contest dell'Accademia.
Un annata fantastica, conclusa nel migliore dei modi, ora attendiamo le convocazioni per il prossimo campionato Europeo Under 18 in programma a Luglio con la concreta speranza di vedere convocate alcune dei nostri piccoli gioiellini, per il tecnici e le altre ragazze un meritato riposo ed un arrivederci a settembre, buone vacanze a tutti!
Comunicato Stampa Hf Lorenzoni
(Nelle foto le feste della prima squadra, il Presidente Calonico con Silvia Brizio e Massimo Borrelli)
--
Stefano Villa
+39 348 7437749
 

Condividi questo articolo:


Torna ai contenuti