Hockey Femminile Lorenzoni

Campioni d'Italia Indoor 2017/2018
Campioni d'Italia Prato 2017/2018
H.F. LORENZONI - Anno di fondazione 1967 - Società Medaglia di
Bronzo al merito sportivo 1990 - 16 Scudetti Prato - 18 Scudetti
Indoor - 8 Coppe Italia - 9 Scudetti Ragazze - 4 Scudetti Allieve
Vai ai contenuti
Archivio 2017-2018

"Articolo Hockey"

SERIE A1:LA LORENZONI RESTA IN VETTA, SAN SABA BATTUTO
Triplice fischio: le squadre si allontanano dal terreno di gioco.
Qualche secondo di silenzio poi dalla panchina della Lorenzoni si leva un urlo.
Non è tanto un urlo di gioia, è più un grido liberatorio.
Anche questa è andata: con fatica, sofferenza, ma è andata.
Anche perché il San Saba è per la Lorenzoni un avversario particolarissimo.
Le statistiche degli ultimi cinque anni rivelano che la Lorenzoni è sempre arrivata davanti alla formazione capitolina ma, fatta eccezione per il campionato 2015/2016, non è mai riuscita a fare bottino pieno contro le romane. Per due volte tre punti in due partite, per due volte un solo punto in due partite.
Anche nella sfida di ieri il San Saba ha dato del filo da torcere alle neroturchesi di Lali Rivero che l'hanno spuntata grazie ad una doppietta di Huertas su rigore.
Bra - dopo il sabato autunnale torna a splendere il sole all'Augusto Lorenzoni. Le braidesi ospitano il San Saba in una sfida da vincere per mantenere la testa della classifica.
Quando la coppia arbitrale fischia l'inizio del match il Pisa sta già vincendo due a zero in casa della Ferrini.
Pronti via ed è Anania a spaventare la retroguardia romana con un rovescio che impegna il portiere romano. Sempre Anania è brava a conquistare il primo corto della partita: il drag-flick di Huertas viene respinto dalla manona dell'estremo difensore del San Saba.
La formazione capitolina è ben disposta in campo dall'esperto Bruno Ruscello: buon giro di pallina ed un gioco che gravita attorno ala regia di Dalila Mirabella.
La Lorenzoni risponde con un pressing tanto asfissiante quanto efficace proprio sull'ex stella del Catania: uno scontro fra ex compagne da cui Huertas esce vincitrice.
Tornando al match sono ancora le braidesi a fare paura: sull'asse di sinistra Oberto e Tosco mettono in apprensione la retroguardia avversaria e proprio la bomber braidese avrebbe l'occasione per firmare il vantaggio ma il suo drive di rovescio va a sbattere sulla traversa. Mentre la Lorenzoni continua a creare opportunità il San Saba aspetta sornione e nell'unica occasione in cui Mirabella scappa a Huertas arriva il vantaggio delle ospiti: penetrazione in area e tiro di rovescio della siciliana, Sorial risponde in grande stile ma davanti alla porta c'è Cesanelli che con un vero e proprio smash insacca.
Le neroturchesi non si scompongono e ripartono a caccia del pareggio. Bella azione Savenko-Tosco, quest'ultima entra in area e si libera di due avversarie. Al momento del tiro viene fermata irregolarmente: rigore. Hueras, giocatrice di "sangre caliente" è fredda come il ghiaccio e fa uno a uno.
Nella ripresa la musica non cambia. La Lorenzoni prova a spingere e il San Saba gioca d'attesa. Le sporadiche ripartenze romane vengono interrotte da Berrino, Davidenko e Carletti.
La Lorenzoni alza il baricentro ma non riesce a fare breccia nella difesa arroccata delle capitoline. Ci vuole un altro sacrosanto rigore a decidere il match. Tiro di Savenko respinto dal corpo di un'avversaria. Dal dischetto è ancora Huertas ad andare in goal segnando la rete del definitivo due a uno. Il San Saba spaventa le braidesi con un corto che termina a lato ed un tiro di Pacella fuori di poco. La Lorenzoni avrebbe l'opportunità di incrementare il vantaggio su corto ma non trova la via del goal.
L'importante era prendere questi tre punti: obiettivo raggiunto con il minimo sforzo.
Domenica a Pisa c'è lo scontro al vertice: si sfideranno le due indiscusse regine del campionato, prime a pari merito a 13 punti. Sarà una lunga e dura settimana di lavoro, una settimana di attesa.
Intanto la certezza è che questa squadra sa lottare, soffrire e vincere.
Comunicato Stampa Hf Lorenzoni
(Nella foto Raquel Huertas)
--
Stefano Villa
+39 348 7437749

Condividi questo articolo:


Torna ai contenuti