Hockey Femminile Lorenzoni

Campioni d'Italia Indoor 2017/2018
Campioni d'Italia Prato 2017/2018
H.F. LORENZONI - Anno di fondazione 1967 - Società Medaglia di
Bronzo al merito sportivo 1990 - 16 Scudetti Prato - 18 Scudetti
Indoor - 8 Coppe Italia - 9 Scudetti Ragazze - 4 Scudetti Allieve
Vai ai contenuti
Archivio 2012/2013

"Articolo Hockey"

LORENZONI C.R. CONTRO KELLER E COMPAGNE


Un po’ di pepe nella sfida esterna della Lorenzoni contro il Villafranca che, forte della tradizione passata ha voluto affrontare la Lorenzoni al massimo della forma per onorare le campioni in carica del Bra .
Tra le fila delle avversarie, infatti, con un colpo a sorpresa operato dal team manager della società veneta, è scesa in campo la più famosa e titolata delle giocatrici tedesche: Natasha Keller, portabandiera della Germania  alla recente Olimpiade in virtù della sua stratosferica carriera.
La Keller, oro olimpico, in 5 Olimpiadi come il padre, i fratelli, ed il nonno è un mito dell’hockey e, averla contro, un onore per la Lorenzoni che ha dispiegato in marcatura la Berrino e sulla quale si sono operati attenti raddoppi e splendidi recuperi della Canavosio per neutralizzare la sua straordinaria tecnica.
Matilde Canavosio


Ma veniamo all’incontro che ha visto andare immediatamente a segno le veronesi con la giovane tedesca Klenner la più pronta in mischia d’area, a dirigere nella porta difesa dalla Caristo.
Si era al 3°, ma, dopo due soli minuti, Valentina Quaranta, autrice di una ottima gara,  riportava l’incontro in parità segnando su un’azione di corner corto.
Un secondo corto ad opera di Matilde Canavosio, portava in  vantaggio le braidesi quasi allo scadere del primo tempo.
Alla ripresa, con la Keller in posizione più arretrata a suggerire, pareggiavano le padrone di casa con l’olandese Koerorst sempre su “corto”. Cercava di rimontare la Lorenzoni, ma sprecava più di un’occasione sino al goal del vantaggio di Ilaria Signorelli mantenuto sino alla fine.
Oberto e Savenko


Discretamente soddisfatto il coach Stefan Chavdarov che aveva dovuto affrontare le venete prive della infortunata Veny Bosolova, e dell’assenza di  Betta Nota, Sara Sorial e  Carolina Pelazza. Per questo motivo aveva potuto dare spazio ai difensori Anna Miele, Alessia Bavaro e Marta Piscitelli.Anche le giovani attaccanti Iza Tampu, Silvia Bragagnolo e Sabrina Raimo hanno potuto, così, ottenere un po’ di spazio e contribuire ad una vittoria esterna che conferma il primo posto in classifica.

Condividi questo articolo:


© Hockey Femminile Lorenzoni - Bra - 2008 - P.IVA: 01774420044
Torna ai contenuti