Hockey Femminile Lorenzoni

Campioni d'Italia Indoor 2017/2018
Campioni d'Italia Prato 2017/2018
H.F. LORENZONI - Anno di fondazione 1967 - Società Medaglia di
Bronzo al merito sportivo 1990 - 16 Scudetti Prato - 18 Scudetti
Indoor - 8 Coppe Italia - 9 Scudetti Ragazze - 4 Scudetti Allieve
Vai ai contenuti
Archivio 2015-2016 > Indoor

"Articolo Hockey"

LA LORENZONI RAGGIUNGE LE FINALI INDOOR UNDER 21. DUE SCONFITTE PER L’UNDER 16. LA PROSSIMA SETTIMANA SCENDONO IN CAMPO PRIMA SQUADRA E UNDER 14

La formazione under 21 dell'Hf Lorenzoni CRB raggiunge l'obiettivo parziale di agguantare la finale che verrà giocata a Bra il 30 31 gennaio.
Soddisfazione per atlete, staff tecnico e dirigenti: sarebbe stato un peccato non essere presenti all'evento organizzato proprio nelle palestre braidesi.
Le ragazze di Signorelli ieri a Padova hanno agguantato i 3 punti ed il terzo pass alle spalle del Cus Padova a punteggio pieno ed al forte Cernusco a 9 punti. Altre finaliste le due formazioni romane del Butterfly e del san Saba.
Ma veniamo agli incontri di ieri sul veloce e non facile pavimento del Cus Padova.
La prima gara ci vede opposte al Valchisone con cui è tradizionalmente sempre lotta. Partenza al fulmicotone con un goal di spizzo di Camilla Roccia, ieri veramente pericolosa. Al pareggio immediato segue il goal di Alessia Bavaro, subito compensato dal Valchisone.
Alla ripartenza le braidesi subiscono e vanno in svantaggio di 2 a 4. Tocca ancora a Camilla e a Bavaro pareggiare i conti. Allo scadere da un assist della capitana Silvia Bragagnolo arriva la rete decisiva che porta la firma di Federica Cocco, oggi in versione attaccante.
Con la qualificazione in tasca il coach approfitta della seconda partita contro le padrone di casa del Cus Padova per far ruotare tutta la rosa e provare schemi e soluzioni.

Si parte ancora benissimo con una bella rete su corto di Bragagnolo vanificata dalle due reti del Cus Padova. Ci pensa allora di nuovo Roccia a pareggiare i conti prima che le padovani trovino la rete del 3 a 2 che chiude la prima frazione di gioco. La gara prosegue con un buon ritmo di gioco: i repentini cambi di fronte rendono la partita molto gradevole. Francesca Fabro insacca il momentaneo pareggio ma le padrone di casa ingranano la quarta e segnano tre reti consecutive. La Lorenzoni, mai doma, non ci sta a perdere e prova ad agguantare il pareggio: purtroppo le reti di Bavaro e Roccia non bastano e la sfida si chiude con il successo di misura della formazione cussina.
I risultati di oggi hanno dimostrato come le finali saranno molto equilibrate: l'appuntamento è per il 30 e 31 gennaio per sapere chi si aggiudicherà il tricolore.
Giornata negativa invece per l'under 16. Le giovani neroturchesi guidate da Massimo Anania hanno subito due sconfitte nelle due partite disputate.
Nella prima partita, contro Moncalvo, è venuta fuori la maggior esperienza delle astigiane e la sterilità dell'attacco Braidese: il risultato di 5-0 rispecchia bene l'andamento della gara, sempre in mano alle rosse.
Nel secondo incontro, contro il forte Cus Pisa, si è visto un miglioramento del gioco e la partita è stata equilibrata con le Pisane subito in vantaggio ma con le Braidesi sempre in gioco fino a pochi minuti dalla fine del primo tempo quando un grossolano errore arbitrale ha permesso il raddoppio delle toscane. Da questo episodio è scaturita anche l'espulsione per proteste del tecnico Massimo Anania e la partita si è messa in salita per le ragazze di bra. Secondo tempo comunque equilibrato con occasioni da entrambe le parti e pisane che realizzano il 3:0 nel finale, passivo sicuramente pesante per quanto visto sul campo.
Ora ci si concentrerà sulla U14 che sabato difenderà a Torino il primo posto nel girone in vista degli spareggi che assegneranno i posti alle finali nazionali di categoria di riva del Garda.
Domenica a Bra invece spareggi per le ragazze della prima squadra: quattro le squadre partecipanti, tre i pass disponibili. Le neroturchesi potrebbero staccare subito il biglietto per le final-eight di Pisa battendo il Rainbow in semifinale. In caso di successo la finale servirebbe a determinare la posizione di classifica in area 1 (necessaria per comporre i gironi scudetto). In caso di sconfitta invece ultima chance contro al perdente dell'altra semifinale (Pisa-Moncalvese).

Comunicato Stampa Hf Lorenzoni
(Nella foto il gruppo dell’under 21)

Condividi questo articolo:


Torna ai contenuti