Hockey Femminile Lorenzoni

Vai ai contenuti
Archivio 2017-2018

"Articolo Hockey"

VITTORIA ESTERNA PER LA LORENZONI: LA DOPPIETTA DI TOSCO STENDE L'AMSICORA

Quando ti capita una giornata storta vorresti poter rigiocare subito.
Vorresti spingerli fuori dalla testa quei brutti pensieri.
Vorresti andare in campo, spaccare il mondo, dimostrare chi sei.
Invece devi aspettare.
Devi attendere una lunga settimana, che ti porterà ad una lunga trasferta. Tutto sembra incredibilmente lento, interminabile. Il tempo non passa.
Poi finalmente arrivi a giocarla, quella partita.
L’avversario è tosto, lanci una moneta. Testa, va tutto male; croce, noi siamo la Lorenzoni.
Esce croce.
Cagliari - Dopo il mezzo passo falso della scorsa settimana la Lorenzoni arriva a Cagliari in cerca di riscatto.
Laura Rivero cerca di arginare Vynohradova e Khilko per tagliare i rifornimenti alle punte dell'Amsicora provando a colpire la retroguardia cagliaritana con le ripartenze di Anania, Savenko e Tosco.
I ritmi sono alti sin dall'inizio: l'Amsicora parte forte ma la difesa braidese tiene splendidamente. Carletti, Davidenko, Berrino e Di Dio lasciano pochi spazi alle offensive dell'Amsicora. Huertas si sacrifica per le compagne, sveste i panni di bomber e si appccica a Vynohradova rendendole il più possibile la giornata, già calda, un vero inferno. Dopo aver lasciato sfogare le avversarie la Lorenzoni comincia a fare sul serio e sfiora il vantaggio con Tosco che sbaglia una pallina facile facile a tu per tu con il portiere. L'Amsicora risponde con un'occasionissima: la dea bendata spinge la pallina a lato quel tanto che basta per scampare il pericolo. Ora è di nuovo la Lorenzoni a spingere e questa volta Tosco fa centro: ingresso in area e drive sul primo palo che non lascia scampo all'estremo difensore dell'Amsicora. Comincia la lotteria dei corti che esalta Sorial fra i pali: la nostra portierona è un felino sui tiri di Vynohradova; dall'altra parte le neroturchesi mancano ancora di precisione. Il risultato non cambia e si va al riposo con il vantaggio braidese.

La ripresa vede ancora Sorial protagonista a negare il pareggio all'Amsicora, poi è la Lorenzoni a sfiorare il raddoppio con una bella azione di Oberto che si spegne a lato. E' il preludio al goal: bella azione in velocità di Savenko con assist al bacio per Tosco che insacca. Dopo il goal arriva un corto che potrebbe chiudere il match ma ancora una volta la Lorenzoni non converte il penalty corner. L'Amsicora segnerebbe anche l'uno a due ma gli arbitri ravvisano una irregolarità: giustificabile rabbia cagliaritana per una rete che avrebbe potuto riaprire il match. La caccia al goal porta ovviamente l'Amsicora a farsi più pericoloso: le padrone di casa assaltano l'area braidese ma ancora una volta Sorial e difensori sono impeccabili. Dall'altra parte la coppia Savenko-Tosco confeziona un'altra bella azione in velocità con la prima in veste di assist-woman e la seconda che manda in porta un siluro di rovescio parato dal portiere. La partita si chiude con un corto per noi che termina alto ed un'altra azione a lato di Vynohradova.
La Lorenzoni c’è, la partita di ieri lo ha dimostrato ampiamente: equilibrio fra i reparti, una difesa coriacea, un centrocampo registrato ed un attacco che fa goal. Le ragazze non si sono disunite dopo il pari con il Padova e si sono messe tutte a disposizione del bene comune.
Le prossime due settimane saranno molto importanti in chiave campionato: la Lorenzoni sfiderà le due prime della classe. Il 15 a Bra arriva la Ferrini, la settimana successiva si va a Pisa per sfidare le campionesse d’Italia in carica. Ci vorranno due partite perfette per puntare in alto: giocando come ieri si possono ottenere grandi risultati. Dipende solo da noi.

Comunicato Stampa Hf Lorenzoni
(Nella foto di Giuseppe Meloni alcuni momenti del match)


Condividi questo articolo:


Torna ai contenuti