Hockey Femminile Lorenzoni

Campioni d'Italia Indoor 2017/2018
Campioni d'Italia Prato 2017/2018
H.F. LORENZONI - Anno di fondazione 1967 - Società Medaglia di
Bronzo al merito sportivo 1990 - 16 Scudetti Prato - 18 Scudetti
Indoor - 8 Coppe Italia - 9 Scudetti Ragazze - 4 Scudetti Allieve
Vai ai contenuti
Archivio 2015-2016 > Indoor

"Articolo Hockey"

MEDAGLIA DI BRONZO PER LA LORENZONI UNDER 14: UN GRANDE SUCCESSO PER LE CAMPIONESSE DI DOMANI

Vincere il campionato era un sogno che si leggeva nei volti delle nostre ragazze tanto durante il viaggio di andata quanto, e soprattutto, mentre il Riva alzava la coppa di Campione d'Italia: quel velo di tristezza mista a fanciullesca invidia che dipingeva gli occhi delle giovani neroturchesi è stata un'emozione dolce amara per tutti noi.
La Lorenzoni under 14 di Anania e Tosco arriva chiude il campionato indoor di categoria conquistando il terzo posto assoluto in Italia, un altro podio dopo gli argenti dell'under 21 e delle senior.
Le finali di Padova avevano lasciato spazio all'ambizione ma la semifinale di andata contro il Riva ha riportato le neroturchesi sulla terra: le trentine sono più grandi e più esperte, alle nostre manca la giusta malizia e nonostante il primo tempo chiuso in vantaggio grazie alla rete di Alessia Brunetti ad inizio ripresa subiscono un filotto delle nostre avversarie. Brunetti accorcia parzialmente e dopo un rigore sbagliato dalla Lorenzoni che potrebbe riaprire il match il Riva segna ancora. Ilaria Mileto segna la rete del definitivo 5-3 che lascia aperte le porte della finale: le giovani braidesi devono ringraziare Michelle Cosenza che fra i pali ha compiuto interventi davvero prodigiosi.

Nella seconda sfida le neroturchesi aumentano notevolmente il ritmo: un bel goal di Nokodomovich accende le speranze ma nonostante la strepitosa prova delle ragazze di Anania e Tosco il 2 a 2 finale (ancora in rete Brunetti) spegne le speranze di giocarsi lo scudetto.
Si torna in campo l'indomani mattina con l'obiettivo di portare a casa almeno il bronzo. Nel derby contro il Cus Torino Rebecca Piccolo apre le danze con un bel corto ma la prestazione corale delle braidesi non convince. Il Torino approfitta dell'appannamento delle nostre e nonostante l'ennesima prestazione superba di Michelle riesce a vincere 2-1.
Molto apprezzato da parte degli arbitri il gesto di Rebecca Piccolo che con grande fair-play ha ammesso un proprio fallo di piede girando il corto a favore della Lorenzoni in una punizione per il Cus Torino.
Gli allenatori strigliano le atlete che chiudono le finali con una prestazione maiuscola: il Torino è battuto 4 a 1 grazie alla doppietta di Brunetti, al bel goal di Piccolo ed al rigore di Veronika Bassi ma soprattutto grazie ad una partita straordinaria di tutte le ragazze, che dopo il passo falso della mattinata hanno messo in campo una grinta paragonabile a quelle delle atlete più esperte. La voglia di vincere questa medaglia si leggeva negli occhi di ognuna di loro e l’esplosione di gioia al suono della sirena ne è stata la dimostrazione.
Oltre alla medaglia di bronzo è arrivata la soddisfazione personale per Michelle Cosenza che è stata strameritatamente giudicata miglior portiere del torneo.

Il terzo posto lascia sì un po' di amaro in bocca, ma a mente fredda siamo tutti convinti che queste finali ci abbiano consegnato una formazione che in futuro si toglierà tantissime soddisfazioni. Non solo: la due giorni padovana ha permesso al gruppo di cementarsi ancora di più, sempre di più queste compagne di squadra stanno diventando amiche.
Questo successo è stato reso possibile grazie al duro lavoro degli allenatori, che non solo istruiscono le ragazze sul campo ma le educano a diventare delle persone migliori.
Non è mai mancato l'aiuto ed il supporto della società che crede fortemente in questo gruppo e lo appoggia il più possibile perché arrivino le migliori soddisfazioni.
Ultimi ma non certo in ordine di importanza i genitore che supportano e sopportano la squadra, incoraggiano le ragazze, spalleggiano gli allenatori e si fanno carico di tanti problemi solo per permettere alle atlete di potersi concentrare esclusivamente sulla partita.

Comunicato Stampa Hf Lorenzoni

Condividi questo articolo:


Torna ai contenuti